04 gen 2017

Parte il programma Partners di GameJolt!

image
Come ben sappiamo ultimamente la politica di GameJolt è cambiata parecchio, tanto che ormai è diventato uno store a tutti gli effetti dove distribuire videogiochi indipendenti.
Tra le ultime novità interessanti c'è anche il programma Partners. Come funziona? Semplice, bisogna avere un canale Youtube o Twitch con almeno 50.000 iscritti e una media di 3000 visualizzazioni a video. Una volta entrati nel programma sarà possibile accedere a tutti i giochi gratuitamente e guadagnare il 10% su ogni copia venduta del titolo sponsorizzato sul proprio canale (ovviamente l’autore del gioco avrà la libertà di accettare o meno tale programma per sponsorizzare la propria creazione).
Una strategia abbastanza aggressiva, ma basterà a GameJolt per competere con Itch.io e (soprattutto) Steam? Quest’ultimo in particolare sta diventando uno store obbligatorio per ogni sviluppatore di videogiochi, oscurando i rivali anche nell’ambito delle produzioni indipendenti.
Inoltre questa tipologia di programma ha il rischio di diventare un’arma a doppio taglio per lo sviluppo di giochi; infatti se già oggi  l‘importanza di creare un titolo “divertente da guardare” è sotto gli occhi di tutti, tali programmi non fanno altro che gettare benzina sul fuoco, calcando troppo il lato goliardico del videogioco e meno quello più introspettivo, lasciando così le produzioni di nicchia maggiormente all’ombra rispetto a titoletti creati a tavolino giusto per strappare cinque minuti di risate.
Infine, anche se palese, è bene notare che il rischio di conflitto di interessi sia dietro alla porta.
Voi cosa ne pensate al riguardo?
Pubblicità:

0 commenti:

Posta un commento