Il Bar

Leggi tutti i nostri articoli inerenti al retro gaming, agli indie game e tanto altro ancora. Se ti va spediscici i tuoi, li pubblicheremo, perché le chiacchere da bar sono più divertenti in compagnia!

Espresso News

Tutte le news che gli altri siti non ti dicono. Vuoi scoprire se escono ancora giochi per il tuo Mega Drive? Oppure vuoi conoscere qualche remake passato in sordina? Sei nel posto giusto!

La via speciale

Una raccolta con tutti i nostri speciali per riscopire grandi titoli del passato e ritrovare titoli di nicchia. indie e da quello commerciale.

Lo scrigno

La nostra sezione download con tantissimi link per scaricare giochi, programmi e materiale di vario genere in licenza Freeware o Opensource, legalmente rilasciati dai loro autori.

La fabbrica

Segui, supporta e interagisci con i nostri progetti in cantiere o del passato, entra nel vivo dei giochi indie della SEEP!

26 set 2016

Double Dragon Reloaded - Un buon remake per OpenBor del famoso beat’ em up!

image
Maggas non è nuovo per spremere all’osso l’engine OpenBor. Questa volta ci delizia con un remake del primissimo Double Dragon del 1987. A dire il vero le novità non sono molte rispetto alla versione originale, tuttavia chi conosce l’OpenBor sa bene che lo sviluppatore ha introdotto con questa MOD nuove feature mai viste prime, tanto che questo Double Dragon Reloaded si gioca in modo particolarmente fedele alla sua versione arcade.
image
Prima abbiamo accennato che Double Dragon Reloaded non aggiunge molte novità, e forse è il suo difetto più grande, tuttavia qualcosa di nuovo è stato introdotto. Ad esempio abbiamo a disposizione le armi del primo e del secondo capitolo. Anche i controlli sono stati migliorati, rendendoli più reattivi e simili a quelli di Double Dragon Advance. Poche cose che conferiscono comunque al titolo un ottimo feeling.
Double Dragon Reloaded è disponibile gratuitamente per PC al link che trovate sotto al video!
Video gameplay di Double Dragon Reloaded.
Pubblicità:

25 set 2016

Abduction Bit: l’indie game in stile arcade anni 80 è ora su Steam Greenlight!

image
Abduction Bit è un nostro progetto nato un po’ in sordina, che ha fatto il passaparola tra gli amici di Facebook, finché ieri non abbiamo deciso di vedere come sarebbe andato sulla piattaforma Valve. Per ora il riscontro con il pubblico è buono, soprattutto i giocatori di vecchia data hanno apprezzato le meccaniche di gameplay ispirate all’intramontabile Mario Bros e al mitico Bubble Bobble. Molti appassionati di NES, Commodore 64 e Atari 2600 ci hanno fatto i complimenti per lo stile 100% retrò.
Potete votare e trovare tutte le informazioni riguardante Abduction Bit su Greenlight tramite questo link: https://steamcommunity.com/sharedfiles/filedetails/?id=768967488
Qui sotto invece potete visionare il trailer:
Trailer di Abduction Bit.
Pubblicità:

22 set 2016

Wonder Boy Returns: quando è meglio lasciare i ricordi in un cassetto!

image
Annunciato, con tanto di trailer a seguito, Wonder Boy Returns è forse la dimostrazione più lampante di come un remake non dev’essere fatto. Certo, forse è un po’ presto per dirlo, ma già la veste grafica blanda e piatta fa suonare più di un campanello d’allarme sulla qualità del gioco e del non-impegno da parte degli sviluppatori (che ricorda un po’ la stessa sorte che ha avuto Pang Adventures: http://seepbar.blogspot.it/2015/10/espresso-news-torna-super-pang-ma-anche.html).
Inoltre Wonder Boy era un platform arcade firmato Escape e pubblicato da SEGA nel lontano 1986, che a suo tempo era sicuramente interessante (tanto da essere convertito per un numero spropositato di sistemi casalinghi), oggi riproporlo pressoché identico con un semplice “upgrade” grafico non è abbastanza, neanche per un giochino mobile, tuttavia se pensiamo che questo uscirà anche per PS4 e PC… insomma, a voi la sentenza, se ne sentiva davvero il bisogno di un prodotto così approssimativo, sviluppato giusto per sfruttare una gloria del passato?
Wonder Boy Returns, trailer di lancio.
Pubblicità:

20 set 2016

Psycho-Pass Mandatory Happiness, la recensione della versione PS4!

image
Finalmente è arrivato anche in Europa il videogame di Psycho-Pass, non potevamo non parlarne insieme agli amici di Truegamers.it. Si tratta di una visual novel raffinata e capace di intrattenere sia l’appassionato dell’anime che l’estimatore del genere.
Ricordiamo che la serie Psycho-Pass si può guardare gratuitamente e legalmente su VVVVID a questo indirizzo: https://www.vvvvid.it/#!show/156/psycho-pass
Mentre qui trovate la nostra recensione completa di Psycho-Pass Mandatory Happiness: http://www.truegamers.it/psycho-pass-mandatory-happiness-recensione/
Pubblicità:

17 set 2016

Golden Axe in stile hack and slash… giusto per passare il tempo!

image
Per passare il tempo abbiamo pensato a quanto sarebbe figo una versione hack and slash (alla Diablo per capirci) di Golden Axe. E questi sprites sono il risultato.
E voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe una versione “affetta tutto” con elementi RPG di Golden Axe?
image
Pubblicità:

16 set 2016

Mastema: Out of Hell, al via la campagna Kickstarter del nuovo gioco di Oscar Celestini!

image
Oscar Celestini, illustratore e fumettista, torna in campo con tutta la sua passione innata per il retro gaming. Passione che l’ha spinto in questi anni a realizzare una serie di giochi indipendenti di ottima fattura. Ricordiamo tra questi Broken Core, il remake di Golden Axe e l’ultima app Android chiamata Speed Fighter Finger Mania.
Ma veniamo al presente: Mastema: Out of Hell è il suo nuovo titolo che non tradisce il passato. Ancora una volta possiamo già pregustare dagli screenshot una fantastica pixel art in low res da far scendere la lacrimuccia ad ogni videogiocatore che ha posseduto il mitico SEGA Mega Drive, in quegli anni 90 che ogni giorno di più si allontanano ma si avvicinano al cuore. Quando la semplicità, soprattutto nei videogiochi, era una cosa così seria che creare un level design da incubo era la normalità. E Mastema: Out of Hell vuole proprio essere questo: un platform adulto, dalla difficoltà hardcore, il look da b-movie e la musica metal. Bastano questi abbinamenti per far risonale i chiptune del nostro animo più pixelloso.
image
Al momento Mastema: Out of Hell è fermo alla fermata di Kickstarter prima di portarci direttamente all’inferno. Con una micro-campagna di soli 3000 Euro il funambolo Oscar Celestini ci promette un titolo che non tarderà a conquistarci con il suo carico di nostalgia. Per il resto vi lascio alle sue parole, visto che c’è davvero poco altro da aggiungere:
“Io ve lo dico così, e come ve lo dovevo dire? Il mio gioco, Mastema Out of Hell è su Kickstarter. Non me ne frega niente della preparazione pubblico, delle menate di marketing e dell'indoramento pillola, se vi piace preordinatene una copia e consigliatelo ai vostri amici retrogamer. Non ci sono tanti giochi così per chi come voi è un adoratore del pixel, nei 50 giorni di campagna conoscerete in dettaglio il prodotto e capirete tutto l'amore che c'è dietro”.
Link della campagna Kickstarter di Mastema: Out of Hell: https://www.kickstarter.com/projects/1636272660/mastema-out-of-hell
Video trailer di Mastema: Out of Hell
Pubblicità:

Xmodule è disponibile su Steam in early access!

image
Ne avevamo parlato un po’ di tempo fa in questo articolo, oggi finalmente Xmodule è disponibile su Steam. L’italianissimo studio G21 ha messo il primo mattone di quello che sarà in futuro un grande progetto. Infatti è disponibile da poche ore la versioni early access, dove non solo si potrà giocare all’alpha, ma si potranno lasciare feedback di ogni genere per migliorare la versione stabile.
Per chiunque volesse supportare il progetto può farlo direttamente su Steam a questo indirizzo: http://store.steampowered.com/app/520400/ 
Video intro di Xmodule.
Pubblicità:

06 set 2016

Streets of Rogue - Arriva il rogue-lite dedito all’anarchia che si gioca anche in due!

image
Streets of Rogue è un avvincente rogue-lite che si basa sulle nostre scelte, rendendo la libertà il fulcro principale dell’intera esperienza. Ambientato in uno scenario urbano generato a caso, il giocatore può prendere i panni di uno dei tanti personaggi a disposizione e catapultarsi in un mondo dove vige l’anarchia totale.
Le meccaniche di gioco sono ispirate dai canonici  fast-paced rogue-lite top-down, ma arricchite da una buona dose di varietà, dove è possibile anche decidere di non uccidere nessuno o agire solamente tramite il sabotaggio dei computer. Insomma, Streets of Rogue promette una molte strade e non solo combattimenti su combattimenti.
image
Altra particolarità di Streets of Rogue è la possibilità di giocarlo con un amico in off-line, per partite in cooperativa che si dimostrano davvero efficaci ed estremamente divertenti, merito anche di un gameplay intuitivo e senza fronzoli. Insomma, rischia davvero di diventare un must per rallegrare anche le giornate più noiose.
Per ora il gioco è ancora in fase early-access ed è possibile scaricarlo gratuitamente per PC tramite il link che trovate sotto il video (non richiede nessuna installazione). Vale sicuramente la pena di provarlo e supportarlo!
Video di Streets of Rogue commentato dall’autore.

DOWNLOAD Streets of Rogue (in inglese)
Pubblicità:

05 set 2016

Espresso News - Disponibile da oggi Mother Russia Bleeds per PC e presto anche su PS4!

image
Il malatissimo beat ‘em up del team francese Le Cartel Studio è finalmente su Steam. Mother Russia Bleeds ha avuto uno sviluppo lungo e travagliato, tuttavia già le prime recensioni della stampa scongiurano il flop, additandolo come uno dei migliori picchiaduro a scorrimento degli ultimi anni (non che ne siano usciti chissà quanti, a dire il vero…).
Mother Russia Bleeds è un concentrato di violenza e divertimento, in sintesi potremmo definirla una versione estremamente splatter del mitico Streets of Rage di SEGA.
Il gioco è disponibile a 14,99€ sullo store Valve e verso fine anno sbarcherà anche su PlayStation 4.
Trailer di Mother Russia Bleeds.
Pagina ufficiale su Steam (gioco in inglese)
Pubblicità:

04 set 2016

MiniDoom - La versione 2D del famoso FPS di id Software (Fan game, freeware)!

image
Il team Calavera Studio ha rilasciato MiniDoom, un fan game che ha l’intento di trasformare il popolare FPS di id Software in uno shooter/platform 2D. Il risultato finale è davvero simpatico e spassoso da giocare. Pur nella sua brevità, MiniDoom ci metterà alla prova con un level design che richiamerà i cliché della saga in una veste pixel art dallo stile tiny molto colorata e pulita. Il gameplay minimale ma allo stesso tempo frenetico, unito da un’ottima soundtrack, fanno del fan game di Calavera Studio una vera chicca per ogni appassionato della serie.
MiniDoom è disponibile gratuitamente per PC e il suo download (per il link guardare sotto la pagina) è estremamente leggero (poco più di 11 MB, una rarità di questi tempi).
Trailer di Mini Doom
DOWNLOAD MiniDOOM (in inglese, dalla pagina degli autori)
Pubblicità:

02 set 2016

Informazione importante: Super Mario Brawl non sarà più disponibile per il DOWNLOAD!

image
L’andazzo di Nintendo USA di bloccare i fan game continua, questa volta è toccato anche al nostro Super Mario Brawl. Per chi non lo sapesse si trattava di una MOD OpenBor dove era possibile usare Mario e company in salsa beat em up. Insieme al nostro fan game sono stati cancellati anche tutti gli altri su GameJolt che tributavano i brand Nintendo.

Sicuramente tale scelta è legittima, quindi per questo abbiamo deciso di eliminare la pagina riguardante il gioco nel nostro blog delle release (puoi visitarlo qui: https://seeproduction.blogspot.it/). Tuttavia lasciateci dire che questa azione “punitiva” nei confronti di sviluppatori amatoriali, ma soprattutto grandi fan della grande N, non ci piace per nulla. Mi sembra superfluo ricordare quanto in queste pagine abbiamo supportato Nintendo (e ancora lo faremo, ci mancherebbe), oppure di quanti soldini abbiamo dato alla software house di Kyoto dall’epoca del NES fino ad oggi; l’ultima cosa che vorremmo è proprio arrecare a loro un danno economico. E di certo Super Mario Brawl non era un titolo né ambizioso, né pericoloso, ma un semplice lavoro amatoriale fatto per passione e condiviso con altri estimatori del mitico idraulico italiano. Ed è proprio qui la caduta di stile di Nintendo. Da che mondo e mondo, in qualsiasi ambito, i tributi sono sempre esistiti. Basta pensare alle tribute band, alle fan fiction, ai fan film, ai fan comic. Provate ad immaginare se tutti attuassero la politica di Nintendo in questo momento: ogni contenuto creato con passione verrebbe spazzato via. Così ecco la chiusura di decine di blog, di DeviantArt, di centinaia di migliaia di canali Youtube. L’appassionato verrebbe relegato come semplice macchietta, incapace di esprimere la propria devozione verso un brand, senza crescere così culturalmente. Certo, perché è proprio la passione verso qualcosa che ci muove a fare i primi passi in un determinato ambiente. Quando si prende in mano la chitarra per la prima volta si cerca di suonare la musica del proprio idolo, così come chi prende in mano per la prima volta la matita cerca di disegnare i suoi eroi preferiti. Lo stesso vale per i videogiochi. Certo, si può obbiettare che nessuno ci vieterebbe di farlo rinchiuso nella propria casa. Ma da che mondo e mondo a tutti piace condividere la propria creatività artistica, che sia su internet o a suonare la Canzone del Sole in una spiaggia romagnola. La verità è che una politica come quella Nintendo è ineccepibile a livello giuridico, ma è talmente rigida da farla apparire agli occhi di un appassionato solo l’ennesima manovra per volerci più consumatori che persone. Per fortuna non tutti seguiranno la via di Nintendo, su questo c’è da gioire.
Pubblicità: